La valle incontaminata della valle più bella del mondo!

La valle incontaminata della valle più bella del mondo!

  • Trekkingcollipiacentini (Piacenza - mappa)
  • Viaggio in Val d'Aosta (la valle più bella del mondo!) alla scoperta della prima valle in destra idrografica, la valle di Champorcher, attraversata dal torrente Ayasse che l'ha incisa in profondi canyon!

    Si tratta di una valle con un elevato dislivello dove l'azione dei ghiacci è ancora particolarmente evidente nel settore superiore, a differenza di quello inferiore dove si registrano gole fluviali molto spettacolari (es. Le Tre Goye di Hône).

    Lasceremo l'auto nei pressi di Champorcher per affrontare la salita ai rifugi Dondena e Miserin (chiusi) attraversando i pascoli in quota in una prospettiva particolare, con la valle che si allarga man mano che saliremo, proprio grazie alla predominanza dell'azione glaciale su quella fluviale.

    La salita sarà completata culminando il passaggio del Col Fenêtre de Champorcher (2826 m) e scendendo, per la cena e il pernottamento, al Rif. Sogno di Berdzé presso la Loc. Alpe di Peradzà - Vallone Urtier, Comune di Cogne (2530 m), situato lungo l'alta via n.2.

    La domenica sarà dedicata alla scoperta del vallone di Pontonnet e dei suoi bellissimi laghi glaciali (lago Ponton e lago Pontonnet), per arrivare al Col Fenis (2857 m) e scendere verso i lac blanc e noir e arrivare al Rif. Dondena con la discesa a Champorcher.

    1° GIORNO:
    sviluppo: 14,5 km
    dislivello cumulato in salita: 1400 m
    dislivello cumulato in discesa: 400 m

    2° GIORNO:
    sviluppo: 16,5 km
    dislivello cumulato in salita: 500 m
    dislivello cumulato in discesa: 1600 m

    La trasferta in auto da Piacenza è di circa 2h 10min.

    La sistemazione in rifugio prevede la cena, pernottamento e la colazione e la possibilità di avere i panini per il pranzo della domenica, il costo è di 46 € (mezza pensione), leggermente variabile a seconda del n. di partecipanti.
    Al rifugio sono ammessi i cani.
    Quota guida: 50 euro a partecipante (per un gruppo minimo di 4 partecipanti)

    SABATO 14 OTTOBRE RITROVO entro le ore 08:00 presso il parcheggio del centro commerciale Farnese (via Atleti d'Italia, Piacenza) per la partenza per Champorcher (via A21, A25 e SS26) da dove partiremo a piedi per l'itinerario.
    RIENTRO previsto per domenica 15 alle ore 20:00 circa.

    Difficoltà: ESCURSIONISTICA (leggere sotto la descrizione della difficoltà), si fa presente in particolare la necessità di un'adeguata preparazione non tanto per lo sviluppo, quanto per il dislivello e la quota assoluta.
    L'escursione sarà effettuata solo in caso di sicura percorribilità dei sentieri in assenza di innevamento (ad oggi la quota neve è superiore ai 3000 m).

    Gli orari sono vincolanti per il buon svolgimento dell’escursione, in caso di problemi e/o ritardi si prega di avvisare tempestivamente mezzo telefono la guida.

    PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (per motivi assicurativi) via telefono, whatsapp o email (vedi sotto) entro martedi 10/10 h 12:00.
    In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti, maltempo o altro impedimento, l’escursione verrà annullata mediante avviso telefonico ai partecipanti.

    La quota comprende il costo dell’accompagnamento e la copertura assicurativa di legge della guida. Sono a carico dei partecipanti tutti i costi non espressamente indicati (pranzi e cene, merende, trasferimento da/per il luogo di partenza, equipaggiamento, ecc.) e, in particolare, i costi per la sistemazione in rifugio da pagare in loco.

    NOTE:
    TIPO DI FONDO: sentiero e mulattiera, anche su passaggio detritico.
    RAGAZZI: adatto anche ai ragazzi abituati al cammino dai 14 anni. I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona adulta responsabile per legge.
    ABBIGLIAMENTO: adeguato alla temperatura, portare sempre nello zaino un k-way, occhiali da sole, cappellino, pile o felpa, pantaloni lunghi, un cambio asciutto e abbigliamento comodo per il rifugio.
    EQUIPAGGIAMENTO: per il pernotto in rifugio è necessario portare il sacco-lenzuolo (o lenzuolo + federa) mentre sono disponibili in loco gratuitamente le coperte, sono disponibili docce calde al rifugio.
    CALZATURE: sono necessari scarponcini da escursionismo con suola vibram o equivalente con buona presa e scolpitura (non sono adatte le scarpe da ginnastica).
    ACQUA: sempre consigliato portare almeno 1 l di acqua.

    Per informazioni e prenotazioni:
    Guida ambientale escursionistica Daniele Sogni
    cell. 333-7324127
    email: trekkingcollipiacentini@gmail.com

    SPIEGAZIONE DIFFICOLTA':
    E = escursionistico. Itinerari che si svolgono su sentieri di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo dislivelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di ‘ponti tibetani’ e passerelle assimilabili, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in
    caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. E’ percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano
    bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e
    l’orientamento intuitivo.

    La prenotazione e la partecipazione presuppongono totale e incondizionata accettazione di queste informazioni e la consapevolezza delle proprie condizioni psico-fisiche adeguate al livello di difficoltà. La guida si riserva qualsiasi insindacabile decisione per permettere lo svolgimento dell'escursione nelle migliori condizioni di sicurezza.